Bob Marley

Bob Marley è considerato il più importante esponente della musica reggae di sempre ed ha avuto il grande merito di rendere popolare questo genere anche fuori dalla Giamaica.

Egli nasce nel 1945, in un villaggio sulla costa Nord della Giamaica, ed è figlio di un capitano dell’esercito inglese, e di una donna giamaicana.

“Mio padre era un bianco, mia madre nera, io sono in mezzo, io non sono niente… tutto quello che ho è Jah. Così non parlo per liberare i bianchi o i neri, ma per il creatore. Mio padre era… come quelle storie che si leggono, storie di schiavi: l’uomo bianco che prende la donna nera e la mette incinta quindi..non ho mai avuto un padre. Mia madre ha fatto dei sacrifici per farmi studiare. Ma io non ho cultura. Soltanto ispirazione. Se mi avessero educato sarei anche io uno sciocco. Sono cresciuto con i ragazzi del ghetto. Non c’erano capi, solo lealtà uno verso l’altro”.

Queste sue frasi spiegano meglio di qualsiasi descrizione l‘infanzia difficile di Bob, senza un padre e con la madre che l’ha abbandonato per cercare lavoro a New York quando ancora non era maggiorenne.

Ma da queste sue parole emergono anche i concetti fondamentali del credo rasta per il Dio Jah: l’odio verso Babilonia simbolo del corrotto mondo occidentale bianco, la società oppressiva che ha reso schiavo il popolo africano strappandolo dalla propria terra madre, e verso la cultura nozionista e sterile di veri significati imposta dal regime.

E’ nel ghetto di Trenchtown, a  Kingston, nella povertà più estrema che il giovane Marley coltiva la sua ribellione e con essa lo strumento scelto per veicolarla, la musica. Già a 14 anni decide di costruirsi da sé una chitarra. L’improvvisato strumento rimane amico fedele fino all’incontro con Peter Tosh, che possedeva una vecchia e scassata chitarra acustica. Marley, Tosh e Neville O’Riley Livingston costituiscono il primo nucleo dei “Wailers” (che significa “coloro che si lamentano”) nel 1964, e gli esordi della band sono caratterizzati da vivaci ritmiche ska ed al rocksteady.

Il vero successo della band arriva con l’album “Catch a fire”(1973) grazie soprattutto ad un nuovo  contratto discografico che permette da subito la diffusione della musica di Marley prima in Europa e Stati Uniti, e poi in tutto resto del mondo. Da qui in poi, album dopo album la notorietà del profeta del reggae è andata sempre crescendo, ed insieme al suo messaggio di amore fraterno la musica reggae si è diffusa ovunque.

Il 11 maggio 1981 muore a Miami, ma la sua storia non finisce con la sua morte, perché la sua opera è ancora attuale, e la sua figura è divenuta un‘icona a cui sono legati un intero mondo di significati, che spaziano dalla musica reggae alla religione rastafari, passando per i suoi messaggi di pace e amore fraterno aldilà di tutte le diverse razze ed etnie.

Annunci

~ di vjchris3 su 5 aprile 2010.

4 Risposte to “Bob Marley”

  1. […] Studio One, che lancia numerosi gruppi di fama internazionale quali The Skatalites, The Ethiopians, Bob Marley and The […]

  2. […] in questi anni incontra Bob Marley, che si rivolge a lui per rinnovare il suo sound e dopo aver pubblicato qualche pezzo e avere fatto […]

  3. […] come Alton Ellis, Max Romeo e soprattutto una giovane band vocale, quella dei Wailers, formati da Bob Marley, Peter Tosh e Bunny Wailer. Dal rocksteady si arriva quindi al reggae, che mette insieme tutti gli […]

  4. […] Nato nel 1938 a Kingston in Jamaica e cresciuto nel ghetto di Trenchtown, proprio dove Bob Marley qualche hanno dopo avrebbe iniziato a diffondere la sua musica,Alton Ellis intraprende la sua […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: