Ferdinand “Jelly Roll” Morton

Ormai vinto dalla demenza precoce Buddy Bolden passa il testimone a Jelly Roll Morton il quale attribuisce (molto umilmente) a se stesso la paternità del nuovo genere musicale con l’incisione del pezzo King Porter Stomp nel 1906, pezzo che segna il distacco definitivo dal ragtime.

Si presume sia nato nell’ottobre del 1885, sebbene figurano diverse date di nascita in documenti contradditori. Nonostante non si conosca il padre naturale, è evidente la sua origine francese. Sin da piccolo si accostò allo studio della chitarra e, soprattutto, del pianoforte. A soli 17 anni lavorava già nei bordelli di Storyville (quartiere a luci rosse di New Orleans), dove gli venne attribuito il soprannome che lo portò alla notorietà.

La fama lo stravolse improvvisamente a partire dal 1923 quando trasferì la sua attività a Chicago. Si presentò molto arrogantemente come il creatore dal jazz e radunò attorno a sé alcuni tra i migliori musicisti del contesto, creando i Red Hot Peppers. In questo periodo attirò su di sé le inimicizie dei colleghi: Duke Ellington riconobbe in lui il solo talento di saper parlare di se stesso. Sicuramente questo portamento altezzoso e i suoi modi di fare arroganti giocarono un ruolo fondamentale nell’affermazione della sua persona, tanto che gli valsero l’apparizione in un opera di Alessandro Baricco dal titolo Novecento, brano da cui sarà successivamente tratto il film di successo di Giuseppe Tornatore.

“Tutte le volte che mi vedi entrare, vattene via da quel piano”

A lungo andare questo suo atteggiamento gli precluse molti ingaggi prestigiosi e pian piano la sua fama decadde. Dopo la Grande Depressione del ’29 e del ’30 si rifugiò a New York, abbandonando la sua donna per lavorare in un locale notturno di basso borgo, come agli albori della sua carriera.

Annunci

~ di shukram su 26 marzo 2010.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: